Emergenze

Previsioni Meteo


Webcam Live

Attività

LE ATTIVITA'

Le attività che impegnano il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile di Palestrina si svolgono su più fronti, sia a livello locale che a livello nazionale ed internazionale.

Esse riguardano principalmente:

  • gli interventi di soccorso e aiuto per le popolazioni colpite da calamità o bisognose di aiuti umanitari;
  • le campagne antincendio boschivo (A.I.B.);
  • le attività invernali in caso di avversità meteorologiche;
  • le attività di assistenza in caso di eventi di massa;
  • i corsi di addestramento e le esercitazioni;
  • la sensibilizzazione delle popolazioni studentesche verso le tematiche della prevenzione e della sicurezza;
  • le manifestazioni di solidarietà.

Interventi di soccorso e aiuto per le popolazioni colpite da calamità o bisognose di aiuti umanitari

L’assistenza alle popolazioni in difficoltà per motivi legati ad emergenze meteorologiche, sismiche, oppure in difficoltà logistiche o comunque bisognose di aiuti umanitari, in relazione ad eventi di varia natura, rappresenta un’attività di primaria importanza per il gruppo.


Le operazioni che vengono svolte in queste circostanze sono molto eterogenee e dipendenti dalla natura delle singole emergenze; tuttavia le principali attività riguardano l’allestimento e la gestione di tendopoli attrezzate, l’utilizzo di attrezzature atte a rimuovere le eventuali cause di criticità legate all'evento, il soccorso e l’assistenza in senso lato alle popolazioni coinvolte, il reperimento e la distribuzione di generi di necessità (alimentari e non), le azioni necessarie al ripristino delle condizioni di normalità. 

Il Gruppo fa parte della Colonna Mobile della Regione Lazio, pertanto è stato chiamato ad intervenire in numerosi di questi eventi (per il dettaglio si veda l’apposità sezione ‘Interventi’), tra cui ricordiamo i più significativi:

 

  • terremoto in Emilia-Romagna (luglio 2012)
  • terremoto in Abruzzo (aprile 2009)
  • terremoto del Molise (novembre 2002);
  • alluvione in Calabria (ottobre 2000);
  • alluvione in Piemonte e Valle d’Aosta (ottobre 2000);
  • terremoto dell’alta Valle dell'Aniene (marzo 2000);
  • guerra del Kosovo-Operazione Arcobaleno (aprile 1999);
  • terremoto umbro-marchigiano (settembre-dicembre 1997);
  • alluvione del Piemonte (ottobre-novembre 1994)

 

Attività Antincendio Boschivo (A.I.B.)

Durante il periodo estivo, nel periodo di massima pericolosità (in genere dal 1 giugno al 30 settembre di ogni anno), l’attività prevalente per il Gruppo è quella della lotta agli incendi boschivi.
I Volontari sono infatti impegnati su turni giornalieri (festivi compresi) e svolgono attività di:

 

  • prevenzione: con l’ausilio dei fuoristrada in dotazione vengono effettuate perlustrazioni quotidiane su tutto il territorio prenestino; inoltre vengono costantemente presidiate postazioni di avvistamento, per tenere sotto controllo il territorio; in questo modo, grazie al collegamento via radio con la sede del Gruppo stesso e con altri Gruppi, si possono attivare con tempestività le squadre di intervento in caso di avvistamento di incendio; a seconda della gravità può venire richiesto anche l'aiuto di altri Gruppi, dei Vigili del Fuoco e, nei casi più gravi, tramite il Corpo Forestale dello Stato o la Sala Operativa della Regione Lazio, anche l'intervento di mezzi aerei specializzati per lo spegnimento incendi.

  • spegnimento: le squadre di pronto intervento che si trovano presso la sede del Gruppo, attivate via radio dalla postazione di avvistamento, o dalla Sala Operativa della Regione Lazio, si recano sul posto indicato. Tali squadre hanno a disposizione, oltre ad attrezzature specifiche antincendio, tre mezzi operativi: un fuoristrada Land Rover Defender, dotato di modulo antincendio di capacità pari a 500 litri, un autocarro Bremach 4x4, dotato di modulo antincendio di capacità pari a 600 litri ed un fuoristrada Mitsubishi L200, anch’esso dotato di modulo antincendio, di capacità pari a 400 litri. In caso di fenomeni gravi e consistenti vengono effettuati interventi di spegnimento anche fuori del territorio di competenza, su specifica richiesta della Sala Operativa Regionale gestita dalla Regione Lazio.

 

Attività Invernali in caso di Avversità Meteorologiche

Per fronteggiare eventuali emergenze legate alle avverse condizioni atmosferiche è stato preparato dal nostro Gruppo un Piano di emergenza invernale. Esso scatta nell'eventualità di condizioni metereologiche particolarmente critiche, in particolare in caso di precipitazioni nevose, di consistenti abbassamenti di temperatura, o in caso di allertamento da parte dell’Autorità Comunale.

Sono previste, in questi casi, perlustrazioni immediate su percorsi già individuati e ritenuti critici, con conseguente attivazione, in caso di emergenza, di squadre di pronto intervento.

Viene data assoluta priorità alle situazioni ritenute più critiche come l’accessibilità all’edificio dell’Ospedale Civile ed alle varie scuole del comprensorio, alle esigenze del Centro Anziani, alla distribuzione dei pasti e dei medicinali alle persone inabili, o comunque impossibilitate a provvedere in prima persona.

In caso di neve o ghiaccio, uno dei compiti che tali squadre sono chiamate a svolgere è quello di effettuare attività di spargimento sale su strade e piazze per facilitare la circolazione degli automezzi: a tal proposito si è provveduto all'approvvigionamento ed alla conservazione di una opportuna quantità di sale in sacchi. Altro compito primario è quello di sgombrare quanto più possibile, oltre alla neve che intralcia la circolazione sulle normali strade, quella sui marciapiedi, che causa grosse difficoltà al traffico pedonale.

L’applicazione del Piano di emergenza invernale si è resa necessaria negli ultimi anni, sia a causa delle nevicate verificatesi nel nostro territorio, sia a causa dei frequenti abbassamenti di temperatura, con conseguente formazione di ghiaccio su alcune strade.

Le nostre squadre si sono adoperate sia nelle ore notturne per lo spargimento di sale su strade ritenute particolarmente critiche, sia per interventi di rimozione veicoli, autobus, automezzi pesanti in difficoltà a causa del gelo, sia per interventi a seguito di richieste da parte del C.O.I. (Centro Operativo Intercomunale), di richieste di soccorso pervenute al nostro numero telefonico, di richieste di collaborazione da parte della locale Caserma dei Vigili del Fuoco o di segnalazioni da parte dei Carabinieri.

 

Attività di assistenza in caso di eventi di massa

In questo ambito vengono effettuate tutte le attività non legate ad eventi improvvisi che generino situazioni di emergenza, ma connesse con eventi organizzati che coinvolgono un numero molto elevato di persone e che, come tali, potrebbero generare situazioni di pericolo.

Tali eventi possono essere di natura locale o possono avere caratteristiche più complesse e riguardare ambiti più estesi.

In questi casi il Gruppo, attivato dall’Autorità competente riguardo all’evento (Amministrazione Comunale, Regione Lazio, Dipartimento Protezione Civile, ecc.), fornisce le proprie squadre che svolgono attività di assistenza alla popolazione presente, nel senso più ampio del termine: dall’informazione al soccorso in caso di incidente o malore, dalla prevenzione alla soluzione delle problematiche che, di volta in volta, si possono verificare.

Eventi di questo tipo sono rappresentati, in ambito locale, dalla visita a Palestrina del Presidente della Repubblica Azeglio Ciampi nell’ottobre del 2004, che ha visto la partecipazione di un elevato numero di persone; in tale occasione i Volontari del Gruppo, hanno prestato la loro opera, oltre che durante l’evento, anche in fase organizzativa.

Altro evento, di più ampie proporzioni, è stato quello verificatosi a Roma, in occasione della scomparsa del Santo Padre Giovanni Paolo II, cui il Gruppo ha partecipato con numerose squadre e per diversi giorni.

I corsi di addestramento e le esercitazioni

L’attività di addestramento è ritenuta particolarmente importante e viene svolta con cura ed attenzione per far sì che i Volontari si trovino sempre preparati nel fronteggiare i vari tipi di emergenza.

A tale scopo vengono effettuati appositi corsi di addestramento sulle tematiche dell’antincendio, del primo soccorso, della prevenzione e della sicurezza, e sull’utilizzo delle attrezzature e degli automezzi in dotazione al Gruppo.

Tali corsi sono normalmente strutturati in lezioni di teoria in aula, accompagnate dalla proiezioni di audio-visivi e seguite da sessioni pratiche, esercitazioni, simulazioni di eventi sismici, di incendi, di emergenze connesse con avversità di tipo metereologico.

Particolarmente significativo per il nostro Gruppo è stata la partecipazione operativa, su invito da parte del Comune di Roma e del Dipartimento Protezione Civile, per il tramite della Regione Lazio, alla grande esercitazione anti-terrorismo svoltasi a Roma nell’ottobre del 2005.
Dopo aver organizzato ed effettuato la prima grande esercitazione denominata 'Praeneste 92', con la simulazione di una scossa tellurica avvenuta nel Comune di Palestrina, nel corso degli anni sono stati poi organizzati corsi per i Volontari tenuti da docenti altamente specializzati e di provata esperienza provenienti dal personale del Corpo Forestale dello Stato e dei Vigili del Fuoco per i corsi antincendio, dal personale medico e para-medico dell’Ospedale e del 118 per i corsi di primo soccorso e di utilizzo del defibrillatore, da personale qualificato per i corsi di guida fuoristrada.
A tale proposito sono risultati molto istruttivi, oltre che di grande utilità, i corsi antincendio per i Volontari organizzati dalla Provincia di Roma e strutturati secondo una prima fase teorica basata sulla proiezioni di una serie di audio-visivi presso la nostra sede, seguita da una seconda fase con prove pratiche, individuali e di squadra, svoltesi presso la Caserma dei Vigili del Fuoco di Palestrina. 
Sempre in tema di addestramento, particolare attenzione è stata rivolta anche alle esercitazioni organizzate internamente, o organizzate in collaborazione con altri Gruppi di Protezione Civile, e riguardanti il montaggio delle tende (convenzionali e pneumatiche) l’utilizzo di attrezzature particolari come moduli antincendio, moduli spargisale, pompe idrovore, torri-faro, l’utilizzo delle radio-trasmittenti e l’utilizzo di tutte le attrezzature necessarie per affrontare le varie tipologie di emergenza.
L’esperienza acquisita negli anni ha permesso anche l’organizzazione di un corso, tenuto dai Volontari del Gruppo nella primavera del 2005 e diretto ai ragazzi delle Scuole Medie Superiori. Tale corso ha riscosso un notevole successo ed è culminato in una prova pratica finale in cui i ragazzi hanno potuto mettere in pratica tutte le nozioni apprese nelle lezioni e nelle dimostrazioni tenute presso la nostra sede.

Sensibilizzazione delle popolazioni studentesche


Viene fatta costante opera di sensibilizzazione, durante il periodo scolastico, verso le popolazioni studentesche sulle tematiche della prevenzione e della sicurezza; gli interventi vengono effettuati in scuole di diverso ordine e grado e comprendono dibattiti, conferenze, settimane ecologiche, dimostrazioni, esercitazioni di evacuazione dagli edifici scolastici.
In particolare è stato realizzato dai Volontari del Gruppo un opuscolo dal titolo ‘Alle prese col terremoto’, destinato ai ragazzi delle scuole elementari e medie, con le norme da seguire in caso di sisma.

Tale opuscolo, ricco di disegni e vignette, è stato illustrato e discusso approfonditamente in quasi tutti i plessi scolastici ed è stato comunque distribuito a tutte le scuole elementari e medie inferiori del nostro Comune, effettuando poi dei riscontri con appositi questionari, da noi preparati e distribuiti agli alunni.

Nel corso degli anni sono stati sviluppati vari programmi, anche in collaborazione con il corpo docente, presso tutte le scuole elementari e medie del Comune di Palestrina, comprendendo lezioni teoriche nelle varie classi, dibattiti, visite presso la nostra sede, proiezione di videocassette, effettuazione di test riguardanti le problematiche della prevenzione e dell'emergenza, illustrazione pratica ai ragazzi sul funzionamento delle varie attrezzature normalmente utilizzate nel campo della protezione civile, dimostrazioni antincendio.
Sono state inoltre organizzate ed effettuate svariate esercitazioni di evacuazione dagli edifici scolastici (la più complessa, con 29 classi ed oltre 600 persone coinvolte, è stata effettuata presso la Scuola Elementare e Materna di Piazza Ungheria).

Manifestazioni di solidarietà

Lo spirito che anima costantemente i Volontari del Gruppo è quello della solidarietà che, oltre ad essere espressa in maniera operativa in caso di emergenza, viene espressa anche in maniera dimostrativa o divulgativa, tramite la partecipazione ad alcune manifestazioni sui temi della salvaguardia dell’ambiente, della salute, dell’associazionismo, del volontariato, della solidarietà in generale.

Si spiega in questa maniera la nostra partecipazione ad una serie di manifestazione tra cui ricordiamo:

 

  • varie collaborazioni con WWF nell’operazione ‘Beniamino’, con banchetto in piazza e sottoscrizione di fondi a favore di oasi naturalistiche;
  • raccolta fondi, in collaborazione con i Volontari del Soccorso della C.R.I., per l’acquisto di una TAC per l’Ospedale di Palestrina, su iniziativa dell’Associazione ‘Una TAC per sopravvivere’;
  • varie partecipazioni, con un proprio stand, alla manifestazione ‘Palestrinamore’, che si svolge a Palestrina e vede la presenza delle varie Associazioni di Volontariato;
  • collaborazione con l’Associazione ‘Telefono Azzurro’, con banchetto in piazza e sottoscrizione di fondi in difesa dei bambini.

A questo vogliamo aggiungere che i Volontari del nostro Gruppo hanno per molti anni mantenuto un’adozione a distanza in favore di una bambina del Guinea Bissau ed attualmente sono impegnati, in collaborazione con l’Associazione "Jebenà", nel finanziamento costante per la gestione completa di due posti letto in un ospedale africano.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Continuando la consultazione del sito si considera accettato il loro uso. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information